Ormai è fatta!

Tratto da https://radioblackout.org/podcast/ormai-e-fatta-la-perla-di-labuan-2-10-2020/

“Tra poco passerà la visita mattutina, la porta della cella sarà aperta, inizierà una nuova giornata in questo monotono universo carcerario.” E’ il 23 luglio 1973 e Horst Fantazzini sta per tentare la fuga dal carcere di Fossano, in provincia di Cuneo. Il piano originario fallisce e deve barricarsi nell’ufficio con due guardie in ostaggio, mentre il carcere é circondato da carabinieri, giornalisti e curiosi. Riviviamo quella giornata nel racconto dello stesso Horst nel libro – testimonianza “Ormai é fatta!” edito nel 1976 da Bertani a cura del Soccorso Rosso militante e ripubblicato nel 2003 da Nautilus – El Paso. “Sono l’unico a sapere che mi resta solo una pallottola e decido che, se non mi sarà lasciata una via di scampo, quell’ultima pallottola sarà per me.” Il racconto è inframezzato da considerazioni sul carcere, tutte ancora valide. “Fossano é uno di quei carceri dal volto umano. Questa classificazione comporta l’implicita ammissione che esistono carceri dal volto disumano.” Vediamo cos’é successo dopo, dalla riforma penitenziaria ai carceri speciali alla legge Gozzini. Nel 1978 Horst partecipa a una lotta nel carcere speciale dell’Asinara” e ne scrive un resoconto che viene pubblicato dalle edizioni “Anarchismo”. L’iniziativa non é gradita ai militanti detenuti delle Brigate Rosse che la definiscono “banditesca” e “mistificatoria”, ed è costretto a giustificarsi. “Non posso che provare tristezza per questi compagni che sublimano le loro frustrazioni cercando di riproporre un passato storicamente condannato”. Horst muore nel 2001 nell’infermeria del carcere della Dozza di Bologna per un aneurisma addominale. Aveva 62 anni. Buon ascolto.

Per ascoltare la puntata di La Perla di Labuan del 02.10.2020 cliccare al link sopra.