Covid e proteste in carcere. Cosa è realmente accaduto?

COVID E PROTESTE IN CARCERE: COSA È REALMENTE ACCADUTO?

Ad inizio marzo sono esplose proteste in gran parte delle carceri di questo paese per poi espandersi al resto del mondo.

Il bombardamento mediatico sull’estremo pericolo di contagio e la consapevolezza di una sanità carceraria assente ha portato le persone detenute a battersi, con il sostegno dei propri affetti all’esterno.

La risposta dello Stato è stata chiara: 14 prigionieri morti, pestaggi e trasferimenti punitivi.

I media hanno lasciato la parola solo ai sindacati di polizia e a chi siede su comode poltrone, dal ministero al DAP, per poi calare un velo di assordante silenzio.

Siamo persone che hanno vissuto direttamente o in seconda persona il carcere e sappiamo bene che la responsabilità di ciò che è accaduto bisogna andarla a ricercare tra coloro che avevano il potere di svuotare le carceri ed hanno invece scelto di reprimere e mettere a tacere.

Sta unicamente a noi, dal basso e senza alcun fine di lucro, provare a fare chiarezza, dare voce a chi non ne ha e non lasciare solo chi si trova ad affrontare la rappresaglia dello Stato.

Chiediamo quindi a tutte e tutti di partecipare con le vostre testimonianze e racconti diretti (resteranno tutte anonime).

Abbiamo queste domande:

– sono nate le proteste nel carcere in cui sono rinchiusi i tuoi affetti o nel quale ti trovavi? quando è successo?

– quali sono i motivi che le hanno fatte nascere?

– puoi raccontare come ci si è vissuti quei giorni di protesta, che esperienze dirette e fatti accaduti? se sei stato/a in contatto con chi è detenuta/o o all’esterno del carcere in sostegno, puoi raccontarci com’è andata fuori o dentro?

– come ha reagito la direzione e la polizia penitenziaria? come si è comportato il personale medico del carcere?

– perché è finita la protesta? com’è la situazione adesso in carcere?

Potete risponderci alla mail info@combattereilcarcere.org oppure su messenger in privato (scritto o vocale è uguale per noi).

Il frutto di questo lavoro di inchiesta vorrebbe essere pubblicato durante i giorni di discussione del convegno “combattere il carcere” che si terrà a Napoli in autunno.