Resoconti presidi di Alessandria e Napoli

Tratto da https://macerie.org/index.php/2020/05/25/presidio-ad-alessandria/

Presidio ad Alessandria

Lo strombazzare delle macchine in arrivo e le risposte calorose dei detenuti, hanno annunciato l’inizio del presidio di domenica, nel campo dietro al carcere di Alessandria.

Dall’impianto audio non si sono fatti mancare i primi saluti a tutte le persone rinchiuse nelle sezioni comuni, a Leo e Zipeppe arrestati nell’operazione “Ritrovo” di pochi giorni fa e tuttora in isolamento sanitario, a Marco, Giuseppe e tutti gli altri detenuti della sezione di Alta Sicurezza.

Un presidio senza intoppi, scandito dagli slogan, dai fumogeni e dai petardi. Numerosi gli interventi al microfono che hanno anche ripercorso le rivolte carcerarie attraverso questa pandemia, avvenute a più riprese anche lì ad Alessandria. Rivolte a cui non è mancato il sostegno e la partecipazione di due compagni reclusi in Alta Sicurezza, subendo le conseguenti ripercussioni.

La presenza della polizia, telecamere alla mano e blindati all’interno del parcheggio del carcere, si è rivelata tutto sommato defilata.

Altri presidi si sono svolti davanti alle carceri dove sono reclusi i compagni e le compagen arrestati a Bologna. Rilanciamo infine la manifestazione che si terrà nel capoluogo emiliano sabato 30 maggio, alle ore 17:00.

Tratto da https://www.facebook.com/Rete-Bolognese-Anticarceraria 102118631479607/?

Giriamo da Napoli:

Venerdi’ 22 maggio un gruppo di persone ha portato un saluto solidale ai detenuti nel carcere di Poggioreale a Napoli. La volontà dex solidalx era mostrare sostegno ai prigionieri e ribadire complicità con chi lotta dentro e fuori contro un mondo di gabbie. Più tardi uno striscione è stato appeso in città, si è letto uno dei comunicati riguardanti gli arresti di Bologna e in tante e tanti si è urlato il nostro odio per l’autorità e le galere.