Qual è la situazione in carcere? A che punto è la lotta fuori?

AGGIORNAMENTO

OGGI alle 18:30 diretta facebook sulla pagina di Rete Evasioni

In questi giorni chi detiene il potere sulla vita delle persone detenute sta attuando un macabro progetto: mentre in #carcere aumentano i contagi per #Covid19 e si registrano i primi decessi, la politica concentra tutta l’attenzione sulla scarcerazione dal regime #41bis di 3 detenuti prossimi al fine pena, anziani e che versano in gravissime condizioni di salute.

Dopo le #morti, i pestaggi e i trasferimenti punitivi di inizio marzo, i diretti responsabili provano a spostare l’attenzione pubblica per far dimenticare di non aver mosso un passo nella direzione indicata dalle proteste di migliaia di persone fuori e dentro le carceri.

Cambi di guardia, misure tardive e insufficienti, dirette facebook e trasmissioni televisive celebrano le procure dell’antimafia e dell’antiterrorismo per rafforzare l’impianto giustizialista che attacca le nostre vite anche fuori dal carcere.

Sabato 9 maggio, alle ore 18:30 ne parliamo con 4 interventi:
Un/una avvocato/a farà il punto della situazione e chi si è attivato/a fuori le carceri a #Roma ci racconterà i passi intrapresi nella lotta, le condizioni attuali e le prospettive future.
La parola a chi #lotta e ha i propri affetti in carcere e a chi ha lottato da detenuto/a e da solidale.

L’UNICA SICUREZZA È LA LIBERTÀ

Sabato 9 maggio, alle ore 18:30, diretta facebook sulla pagina di Rete Evasioni

In questi giorni chi detiene il potere sulla vita delle persone detenute sta attuando un macabro progetto: mentre in #carcere aumentano i contagi per #Covid19 e si registrano i primi decessi, la politica concentra tutta l’attenzione sulla scarcerazione dal regime #41bis di 3 detenuti prossimi al fine pena, anziani e che versano in gravissime condizioni di salute.

Dopo le #morti, i pestaggi e i trasferimenti punitivi di inizio marzo, i diretti responsabili provano a spostare l’attenzione pubblica per far dimenticare di non aver mosso un passo nella direzione indicata dalle proteste di migliaia di persone fuori e dentro le carceri.