Non c’è liberazione senza libertà! Rompiamo l’isolamento!

24- 25 APRILE:
QUALE LIBERAZIONE SENZA LIBERTÀ?

In questo momento di contrazione di qualsiasi libertà, ci viene spontaneo chiederci in che modo parlare di liberazione.

Crediamo che questa data non possa ridursi ad una sterile celebrazione dei tempi passati, ma che debba essere interpretata come un invito ad agire sul presente, a lottare per una liberazione costante dalle oppressioni di qualsiasi genere.

Come rete bolognese anticarceraria non possiamo prescindere soprattutto oggi dal portare la nostra solidarietà a coloro che più di tutti subiscono l’oppressione, nei luoghi di detenzione, nelle carceri, nei CPR.

Questo 25 aprile invitiamo tutte e tutti a riprendersi un pezzetto della propria libertà, pur prestando attenzione ai rischi per la salute propria e delle altre. Equipaggiati di guanti, mascherine e a distanza di sicurezza, scendiamo in strada, rispolveriamo le nostre biciclette e armiamoci di fantasia, portiamo delle piccole azioni quartiere per quartiere, ognuno con la propria sensibilità, per lottare anche noi insieme a chi lotta da dietro le sbarre, per far capire che i pestaggi, la repressione e la violenza che i detenuti subiscono quotidianamente non passano inosservate, e che l’unica sicurezza è la libertà, sia per noi fuori sia per chi sta dentro.

Rete bolognese di iniziativa anticarceraria